Isaac Newton fu uno degli studenti rimandati a casa

GodfreyKneller-IsaacNewton-1689La guerra e gli sconvolgimenti sociali accelerarono la diffusione della peste, che era scoppiata diversi anni prima in Olanda. Il re, quando non mostrava pubblicamente le teste mozzate dei suoi nemici, era investito nel progresso scientifico e aveva sancito la fondazione della Royal Society of London for Improving Natural Knowledge, una veneranda istituzione conosciuta oggi con il nome di The Royal Society.
Fu molto probabilmente grazie all’interesse del re per la scienza che i rappresentanti del governo e i medici misero rapidamente in atto i metodi di distanziamento sociale per contenere la diffusione del contagio. Carlo II emise un editto ufficiale nel 1666 con cui vietò tutti gli incontri pubblici, compresi i funerali. A Londra i teatri erano già stati chiusi e le licenze ridotte per i nuovi pub. Oxford e Cambridge fermarono le attività.
Isaac Newton fu uno degli studenti rimandati a casa, e la sua famiglia era tra quelle, ricche, che erano potute fuggire dalle città per rifugiarsi nelle case di campagna. Trascorse l’anno della peste nella tenuta di famiglia, girando attorno alle idee fondanti dell’analisi matematica.

Annalee Newitz, What Social Distancing Looked Like in 1666, The New York Times (29/3/2020), traduzione L.V. Barrington Bramley, Ritratto di Isaac Newton (1992), copia da Godfrey Kneller (1646–1723), Università di Cambridge (Wikipedia).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.