Sotto le fondamenta della biblioteca

W._G._SebaldIn “Austerlitz” il protagonista del romanzo, Jacques Austerlitz, scopre che l’appena costruita Biblioteca nazionale francese in cui sta lavorando, la Bibliothèque Nationale, sorge sul vecchio deposito Austerlitz-Tolbiac, un enorme punto di smistamento «dove i tedeschi avevano portato tutto ciò che che avevano saccheggiato nelle case degli ebrei di Parigi». Così l’intera sordida faccenda «si trova letteralmente sepolta sotto le fondamenta» della biblioteca.

James Wood, The other side of silcence – Rereading W. G. Sebald, The New Yorker (5-12/6/17), traduzione L.V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...