La maggior parte della popolazione era adolescente

bb0c0c83b4b8dd89fe0a66d0ea3459b1_w600_h_mw_mh_cs_cx_cyNella prima Età del Bronzo pochi vivevano oltre i 25 anni, e la maggior parte dei bambini non arrivava al lustro. Molte donne morivano di parto, e invecchiare era un fatto quasi eccezionale. Gli anziani, dunque, finivano per godere di uno status speciale all’interno della società.
È obiettivamente difficile capire se il nostro concetto di bambino sia applicabile a società dove, per un fatto di durata media della vita, si diventava adulti molto in fretta, magari già a 10 anni. E dove, di conseguenza, la maggior parte della popolazione era adolescente.

Marie Louise Stig Sørensen, in Neil MacGregor, La storia del mondo in 100 oggetti, traduzione di Marco Sartori, Adelphi (2010).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...