Fedeli alla vita

9781847083142Come era riuscito un essere umano a scrivere qualcosa di simultaneamente così grande e così piccolo – così serio e così leggero – così strano e così naturale? L’eroina non compariva prima del capitolo 18, e dopo la sua morte il libro andava avanti per altri 19 capitoli, e l’amante di Anna e suo marito avevano lo stesso nome (Aleksej). La cameriera e la figlia di Anna si chiamavano entrambe Anna, e il figlio di Anna e il fratellastro di Levin si chiamavano entrambi Sergej. Le ripetizioni dei nomi mi avevano colpito: erano notevoli, sorprendenti, fedeli alla vita.

Elif Batuman su Anna Karenina in The Possessed, Adventures with Russian Books and the People Who Read Them, Granta Books (2011)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...