Il termine «agnostico»

455px-thomashenryhuxleyEra la prima volta che il cristianesimo veniva messo in competizione con la scienza in un dibattito pubblico. Huxley ne uscì come un eroe, non soltanto per gli evoluzionisti, ma anche per i razionalisti di vario genere, perfino per molti teologi cristiani liberali, un gruppo che Huxley e Darwin speravano di riuscire a convincere. Di fatto gli uomini di chiesa costituirono la maggioranza dell’uditorio nel dibattito di Oxford e Huxley sapeva bene che molti di loro avrebbero potuto essere convinti a sostenere la causa evoluzionista. Anche se a prima vista sembrava che non volesse mai scendere a compromessi, Huxley spesso assunse posizioni più sfumate in tema di religione, in particolare nei suoi commenti pubblici. Ovunque fosse possibile, cercò di assicurarsi che il fronte laicista non si spingesse troppo avanti. Coniò allora il termine «agnostico» per descrivere la sua materialistica mancanza di fede religiosa, così da sembrare meno minaccioso rispetto alle persone manifestamente atee.

Bill Mesler e H. James Cleaves II, Breve storia della creazione, traduzione di Allegra Panini, Bollati Boringhieri (2016). Nella foto (Wikipedia) Thomas Huxley.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...