Simili a commessi viaggiatori a riposo

7544538_1959192Incorporati al suo interno si trovano particolari frammenti di DNA – alcuni derivati da antichi virus che sono stati inseriti nel genoma in un lontano passato e da allora sono stati trasportati passivamente per migliaia di anni. Alcuni di questi frammenti una volta erano in grado di «saltare» letteralmente tra geni e organismi, ma oggi sono perlopiù disattivati e messi a tacere. Simili a commessi viaggiatori a riposo, questi frammenti sono legati in maniera permanente al nostro genoma, incapaci di muoversi o di uscire. Questi frammenti sono di gran lunga più comuni dei geni e ne consegue un’ennesima, importante idiosincrasia del nostro genoma: la maggior parte del genoma umano non è particolarmente umana.

Siddharta Mukherjee, Il gene, traduzione di Laura Serra e Roberto Serrai, Mondadori (2016).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...