Come un telefono che adesso suona libero

barbujani_vozza_copertina_bigL’epigenetica è però tanto eccitante quanto sfuggente: appena un ricercatore riesce a scattare, per così dire, la foto di una modifica che ha reso un gene inaccessibile, è possibile che lo stesso gene si sia già svincolato dalla presa, come un telefono che adesso suona libero ma un secondo prima suonava occupato. Come non siamo in grado di prevedere quando terminerà una conversazione telefonica, così pronunciarsi su quanto duri una modifica epigenetica di un determinato gene è una faccenda assai complicata. Non è un caso se i tribunali non accettano come prove le modificazioni epigenetiche, data la loro intrinseca instabilità, a differenza delle prove ottenute attraverso le più stabili sequenze del DNA.

Guido Barbujani, Lisa Vozza, Il gene riluttante – Diamo troppe responsabilità al DNA? Zanichelli (2016)

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...