L’abate aveva acconsentito

gregor_mendel_ovalLi aveva tenuti nella propria stanza, perlopiù di nascosto, per cercare di produrre ibridi di topo. Ma l’abate, benché in genere avesse un atteggiamento tollerante verso le sue stravaganze, era intervenuto: che un monaco spingesse i topi ad accoppiarsi per capire il meccanismo dell’ereditarietà era un po’ troppo audace, anche per degli agostiniani. Mendel era passato allora alle piante e aveva trasferito i suoi esperimenti nella serra fuori dell’abbazia. L’abate aveva acconsentito. Aveva vietato la copula dei topi, ma era disposto a dare una possibilità di riprodursi ai piselli.

Siddharta Mukherjee, Il gene, traduzione di Laura Serra e Roberto Serrai, Mondadori (2016). Nella foto (Wikipedia) Gregor Mendel.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...