Si smussano come pezzi di vetro

08_08_16-400Le lingue delle grandi società alfabetizzate di solito hanno un lessico più ampio. Si potrebbe pensare che anche le loro strutture [sintattiche] siano più elaborate, ma di solito è vero il contrario: più è semplice una società, più è barocca la morfologia [della lingua]. In Archib, una lingua parlata nel villaggio di Archib, nel Daghestan meridionale, un unico verbo si può trovare in 1.502.839 forme diverse – tenendo conto di prefissi, suffissi e altre modifiche. Ciò è sensato, se ci pensate. Poiché le società più grandi hanno frequenti interazioni con gli estranei, il linguaggio si semplifica. Invece, i membri di gruppi relativamente omogenei condividono una base di conoscenza comune che consente loro di accumulare declinazioni senza confondersi l’un l’altro. Le piccole lingue restano appuntite. In mezzo a ondate di contatti, le lingue più diffuse perdono i loro spigoli taglienti e si smussano come pezzi di vetro.

Lauren Collins, Love in translation, The New Yorker (Aug. 8 & 15 2016), traduzione L.V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...