Madre natura

65e217f397fea49a12d22a23c8abd548_w240_h_mw_mh_cs_cx_cyIo mi aggrappavo alla vita, non vedevo un altro mondo attraverso questo, sapevo che in questo unico mondo avrei trovato tutte le coordinate necessarie. Ma ero anche cosciente del fatto che in ogni realtà c’era qualcosa di insensato, in ogni aspirazione l’assurdo, in ogni civiltà l’efferatezza. Eppure madre natura non era forse ancora più spaventosa, efferata e insensata? Tra la realtà e la natura preferivo la prima.

Nina Berberova, Il corsivo è mio, traduzione di Patrizia Deotto, Adelphi (1989)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...