Molto pigro

4E1C9F93668D4286A62CAB501D5E5BF6_Wilderx_Billy_05Ero un cronista molto pigro, perché mi innamoravo di tre o quattro ragazze alla volta e spesso non mi presentavo in redazione. Venni licenziato, riassunto e infine cambiai giornale. Fu allora che cominciai a scrivere sceneggiature come «negro»; fu un periodo durissimo e trascorsi diverse notti nella sala d’aspetto di una stazione. I miei vestiti li avevo lasciati all’affittacamere, la quale aveva già dato via la stanza che per un po’ avevo diviso con un amico. Pagavo circa venticinque dollari al mese, senza servizio di lavanderia né altro. Pensai di mollare tutto. Il mio nome non figurava nelle sceneggiature che, a quei tempi, erano di venticinque pagine senza dialogo. Cercavo di tenermi su, di non cadere in depressione. Poi per fortuna mi ripresero al giornale e affittai una stanza tutta per me. Oggi non potrei vivere nemmeno una settimana in quelle condizioni!

Cameron Crow, Conversazioni con Billy Wilder, Adelphi (2002). La foto di Billy Wilder viene da qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...