A-spirina

Filipendula_ulmaria_Sturm12Non credo che esista un aggettivo più biforcuto che «sintetico». Per i critici letterari è laudativo, equivalendo a denso e conciso. Per gli ecologisti improvvisati è sinonimo di vietato, nocivo, frodolento; eppure non credo che rifiutino l’aspirina, forse perché questo medicamento, disperatamente sintetico, è tale da più di ottant’anni, e quindi viene sentito come naturale, o almeno naturalizzato. Curiosamente, i chimici che l’hanno tenuto a battesimo si erano invece preoccupati di segnalare nello stesso nome la sua natura sintetica. A-spirina voleva dire senza «senza Spiraea»: infatti, prima della sua sintesi, l’acido salicilico che vi è contenuto veniva estratto da un arbusto, la Spiraea ulmaria.

Primo Levi, Bionda ossigenata, in Il fabbricante di specchi, Editrice La Stampa (2007). L’illustrazione dell’olmaria viene da Wikipedia.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...