Scienziati distratti

Gli aneddoti sugli uomini illustri costituiscono una lettura cc6e5fb012fbb6ce866930c9fc02a2b44_w600_h_mw_mh_cs_cx_cyorroborante. D’accordo, penserà il lettore, è vero che non ho scoperto il cloroformio, ma non ero neppure l’allievo peggiore della scuola, come Liebig. Certo che non ho inventato il Salvarsan, ma almeno non sono così distratto come Ehrlich, che spediva lettere a se stesso. Per quanto riguarda gli elementi, Mendel’eev di sicuro mi batte, ma, in fatto di capigliatura, io sono decisamente più ordinato e sobrio. Mi sono mai dimenticato, come Pasteur, di presenziare al mio matrimonio? Oppure, come Laplace, ho mai messo sotto chiave la zuccheriera per nasconderla a mia moglie?

Wisława Szymborska, Letture facoltative, traduzione di Valentina Parisi, Adelphi (2006)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...