Tartine de merde

Tolstoj, si racconta, ha detto che la vita è una «tartine de merde» che si è PZ 400-024-4010obbligati a mangiare lentamente. È d’accordo?
Non ho mai sentito questa storia. Qualche volta il buon uomo riusciva a essere alquanto disgustoso, non le sembra? La mia vita è pane fresco con burro di campagna e miele delle Alpi.

Vladimir Nabokov, Intransigenze, Adelphi (1994). Nella foto (Wikipedia), Il’ja Repin, Lev Tolstoj (1901), Museo russo, San Pietroburgo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...