Il segretario distratto di un re sonnacchioso

Sono un ardente memorialista con una scadente memoria, il segc5a969646c752fe1a1299fd87c763a23_w240_h_mw_mh_cs_cx_cyretario distratto di un re sonnacchioso. Ricordo con lucidità assoluta paesaggi, gesti, intonazioni, un milione di particolari sensoriali, ma nomi e numeri rotolano nell’oblio con assurdo abbandono, come omini ciechi in fila indiana giù da un molo.

Vladimir Nabokov, Intransigenze, Adelphi (1994), traduzione di Gaspare Bona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...