La mattina apre le finestre e grida «bonjour!»

«Usa il francese per comunicare con tutti coloro che sono d714px-PSM_V46_D167_Outer_surface_of_the_human_brainisposti ad ascoltare; parla francese con i suoi disorientati parenti italiani, con gli altri pazienti in ospedale, con i consulenti; ha parlato francese perfino di fronte alla confusa commissione che doveva decidere sul suo regime pensionistico. Sostiene che non può che parlare in francese, crede di pensare in francese e desidera vedere film francesi (che non ha mai guardato prima), acquista cibo francese, legge riviste francesi e di rado libri francesi, ma scrive solo in italiano. Non mostra alcuna irritazione se la gente non lo capisce quando parla in francese. […] La mattina apre le finestre e grida “bonjour!” […]»
[…] Beshin et al. concludono che la compulsione di JC di parlare francese è distinta dalla cosiddetta sindrome dell’accento straniero, una malattia neurologica in cui i pazienti continuano a parlare la loro lingua, ma con accento straniero. JC sembra soffrire della sindrome della lingua straniera.

Beschin N. et al.,Compulsive foreign language syndrome: A clinical observation not a mystery, Cortex DOI: 10.1016/j.cortex.2016.04.020, grazie a Neuroskeptic, Foreign language syndrome: the Italian who became “French” (30/5/16), traduzione L.V., l’immagine viene da qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...