Perdere ogni sogno di velocità

coverL’unico modo che aveva per andare a mare era quindi prendere la via più lunga, quella longitudinale verso Terracina. Essendo però questa di quaranta chilometri e tutta in piano – con un leggerissimo dislivello di soli due metri – lei capisce che non poteva quella povera acqua che perdere ogni idea d’abbrivio, ogni sogno di velocità e rassegnarsi buona buona a ristagnare.

Antonio Pennacchi, Canale Mussolini, Mondadori (2010)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...