La sensazione di lavarsi l’anima

b9cebd88e0c27ecfaec6802d83e3d07b_w240_h_mw_mh_cs_cx_cyE, pur avendo tanto vagabondato di notte, su e giù per i marciapiedi, dentro e fuori dai bar, adesso avevano la sensazione di lavarsi l’anima nella freschezza mattutina, nell’allegro caotico trambusto di una città che si fa bella per la giornata che comincia.

George Simenon, Tre camere a Manhattan,traduzione di Laura Frausin Guarino, Adelphi (1998)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...