L’utile e il gratuito

L’invenzione della stampa e il diffondersi dell’istruziob9dcae2c53cf6b8a31b8ca3008565066_w240_h_mw_mh_cs_cx_cyne hanno privato il verso della sua utilità come strumento mnemonico, grazie al quale una generazione porgeva all’altra la cultura e il sapere, così come l’invenzione della macchina fotografica ha sottratto al disegnatore e al pittore ogni funzione documentaristica: di conseguenza, le belle arti sono diventate arti «pure», cioè attività gratuite. In secondo luogo, in una società fondata sui valori ispirati al Lavoro […], il gratuito non viene più considerato come sacro (quasi tutte le culture antiche la pensavano diversamente), poiché per l’Uomo Lavoratore l’ozio non è sacro, bensì tregua alla fatica, tempo destinato al relax e ai piaceri del consumo. Se una tale società, in qualche modo, prende in considerazione il gratuito, lo fa con sospetto – gli artisti non lavorano, perciò, molto probabilmente sono oziosi parassiti -, o, nel migliore dei casi, lo considera trascurabile: far poesia o dipingere dei quadri è un innocuo hobby personale.
Nel campo delle arti puramente gratuite – poesia, pittura e musica -, il nostro secolo non ha, penso, di che vergognarsi; nella costruzione, poi, di cose puramente utili e funzionali – quali aeroplani, dighe e strumenti chirurgici -, ha superato tutte le epoche precedenti. Ma ogni volta che tenta di unire il gratuito all’utile, di produrre qualcosa che sia a un tempo funzionale e bello, fallisce completamente. Nessuna epoca del passato ha saputo creare qualcosa di più orrendo delle automobili, dei paralumi e dei comuni edifici attuali, sia pubblici che privati.

W.H. Auden, La mano del tintore, traduzione di Gabriella Fiori, Adelphi (1999)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...