Mai uscito da un aroma di spezie

e40a9fe357585a3184721ac9a3ff70ef_w240_h_mw_mh_cs_cx_cyPareva impossibile: ma quando, tanti anni dopo, tornai a Venezia, mi accorsi che quel mondo non era poi così affatto diverso. Venezia era Oriente, come dite voi, e io avevo viaggiato per tutta una parte della vita entro i confini dell’Oriente. Genova è più estranea a Venezia o a Bisanzio, che non Venezia a Pechino. Direi che tra Venezia e la corte del Gran Cane non ero mai uscito da un aroma di spezie; non erano le medesime spezie, ma consanguinee sì; forse per via di Bizanzio; ma fuori di Venezia, sulla terra ferma, quelle spezie scomparivano affatto; lì mi coglieva il gelo; ero veramente fuori dal mio mondo.

Giorgio Manganelli, Marco Polo, Le interviste impossibili, Adelphi (1997)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...