L’impermeabile e l’ombrello

Cloud Study 1822 John Constable 1776-1837 Presented anonymously 1952 http://www.tate.org.uk/art/work/N06065Profondamente interessato alla meteorologia contemporanea, Constable monitorava gli sviluppi più recenti della disciplina e dipingeva all’aperto con qualunque tempo. Sul retro di più di un centinaio di studi sul cielo registrò le precise condizioni climatiche in cui li dipinse. I suoi paesaggi, di conseguenza, rappresentavano il tempo in maniera così realistica che un critico, il pittore svizzero Henry Fuseli, diceva che Constable lo faceva «correre a prendere l’impermeabile e l’ombrello». Fuseli non intendeva fargli un complimento. Inizialmente l’accuratezza meteorologica di Constable incontrò un’ampia resistenza.

Kathryn Schulz, Writers in the storm, The New Yorker (23/11/15), traduzione L.V., nella foto (Tate Gallery, Londra), John Constable, Cloud study 1822.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...