Un collage di bestie

[…] ebbi un’unghia di capra, una pupilla di pecora, un naso de40a9fe357585a3184721ac9a3ff70ef_w240_h_mw_mh_cs_cx_cyi porco, un orecchio di lupatto; quando parlavo, potevo essere un ronzare di mosca estiva, sporca di sterco, un frinire di cicala, un sibilo di zanzara; la mia veste, perfino, aveva pieghe come la pelle grossa di una bestia selvatica, un greve e opaco ippopotamo, la schiena aveva squame di coccodrillo… Una enciclopedia, mio caro, una enciclopedia! Una delusione, un lavoraccio, qualcosa che è sempre quasi, sempre lievemente fuori aggiornamento; un collage di bestie.

Giorgio Manganelli, Fedro, Le interviste impossibili, Adelphi (1997)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...