Un lenzuolo bianco

9781472910516«In uno dei miei ricordi più duraturi, guardo fuori dal finestrino di un treno, una mattina molto presto, e vedo al di là di un campo un lenzuolo bianco sventolare dall’ultimo piano di una grande casa: il treno mi stava portando a Londra per un colloquio all’università; la grande casa era dove mia mamma lavorava come cameriera; il lenzuolo era il suo addio affettuoso e un agurio di buona fortuna».

Jo Milner, Università di York, citata in Sue Armstrong, p53 – The gene that cracked the cancer code, Bloomsboory (2014). Traduzione L.V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...