Si sogna con i sogni e si pensa con i pensieri

CJeViLmUMAA8diQA chi gli chiedeva in che lingua sognasse o pensasse, la madre lingua russa o l’inglese dell’esilio, Iosif Brodskij rispondeva che si sogna con i sogni e si pensa con i pensieri. Dei sogni non sappiamo un granché, ma dei pensieri possiamo dire che il poeta aveva intuito bene. Si può pensare anche senza parole, come ci hanno dimostrato gli animali.

Lisa Vozza, Giorgio Vallortigara, Piccoli equivoci fra noi animali – Siamo sicuri di capirci con le altre specie? Zanichelli.. Esce a fine ottobre 2015.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...