A labbra attaccate

nobleI primi visitatori giapponesi in Europa, intorno al 1900, dovettero far riferimento a persone che «si leccavano» (nameru) le une con le altre, o a «labbra attaccate» (seppun): descrivevano l’abitudine occidentale, per loro stupefacente, di baciarsi pubblicamente per scambiarsi gli auguri.
[…]
Il giapponese moderno, per il bacio, ha un verbo, kisu-suru, preso a prestito dall’inglese kiss. Le incomprensioni ebbero luogo in entrambe le direzioni: alcuni occidentali credettero addirittura che i giapponesi non si baciassero mai.

Denis Noble, La musica della vita, p. 55, traduzione di Stefano Ravaiolo, Bollati Boringhieri (2009)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...